Nuovi alberi per i lungarni devastati

0
489

Quasi due milioni di euro per riqualificare e migliorare alcune delle aree verdi più importanti di Firenze dopo il via libera della giunta.  Tra i cantieri che saranno aperti nei prossimi mesi quelli per recuperare due giardini (in lungarno Colombo e lungarno Moro) devastati dal fortunale del 1 agosto 2015. Ma gli interventi riguarderanno anche il giardino dell’Iris, il parco delle Cascine e quello di Villa Stibbert, andando a interessare praticamente tutti i quartieri della città. Per le aree verdi danneggiate dal fortunale sono previsti interventi per quasi 750mila euro. Saranno ripristinate recinzioni dei giardini, cordoli e pavimentazioni, e sostituite le panchine in legno, i cestini portarifiuti e i cartelli. Il progetto prevede l’utilizzo di materiali particolarmente innovativi come pavimentazioni drenanti e cordoli in acciaio patinato per delimitare i prati dalle aree pedonali. Si prevede poi la sostituzione di tutti gli alberi perduti a causa del fortunale (al loro posto piante più adatte ai cambiamenti climatici) e l’eliminazione delle ceppaie. In viale Torricelli e piazza Galilei i lavori (150mila euro) prevedono l’abbattimento di 23 piante che, in base alle prove di trazione effettuate nei mesi scorsi, si dimostrano a elevato rischio di collasso in caso di fenomeni meteorologici di particolare intensità, il reimpianto di 46 nuovi pini anche per reintegrare quelli perduti in passato e il consolidamento dei 40 alberi rimanenti.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.