Prevenzione senologica e oculistica in piazza

0
4

Due giornate dedicate alla prevenzione e alla donna. Il 12 e 13 ottobre, in piazza Santa Croce a Firenze, sarà presente l’Unità mobile mammografica Ispo congiuntamente a una unità mobile per le visite oculistiche. Un’iniziativa finalizzata a dare un contributo all’azione messa in campo dal sistema sanitario proprio per prevenire l’insorgenza di patologie tumorali, promossa dai Rotary Club Fiesole, Firenze Sud, Firenze Nord, San Casciano Chianti, Bisenzio le Signe e Firenze Granducato, assieme alla LILT e a ISPO che realizzerà le mammografie alle persone che si presenteranno con la richiesta medica e saranno in lista. Per le prenotazioni telefonare al Cup metropolitano allo 840003003 o alla LILT (055576939) chiedendo della apposita Lista Rotary. L’evento verrà realizzato con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Firenze. Il sostegno finanziario è invece garantito dagli stessi sei Club assieme alla Rotary Foundation. Gli accertamenti verranno effettuati nel mattino del sabato dalle 9,30 alle 12,30 e nella giornata di domenica con orario 10-12.30 / 13.45-15. In piazza Santa Croce, accanto alle unità mobili saranno presenti anche dei gazebo informativi con personale medico a disposizione della popolazione per rispondere a ogni interrogativo sul tema della prevenzione, ma nella circostanza sarà affrontato anche l’aspetto della riabilitazione. “Siamo molto soddisfatti di poter contribuire al rafforzamento del sistema di prevenzione – dicono i presidenti dei sei Rotary Club: Maria Claudia Bianculli, Piero Germani, Sandro Addario, Leandro Galletti, Chiara Pagni e Marco Cenerini – perché siamo tutti consapevoli che è in questo modo che si può sconfiggere patologie come il tumore al seno: agendo per tempo e impedendone la diffusione. Mettersi al servizio della comunità è il valore fondante del Rotary e in questo modo riteniamo di applicarlo nel miglior modo, collaborando con istituzioni come ISPO e LILT nate proprio per la cura della persona. Vogliamo ringraziare l’assessore al Welfare della Regione Toscana Stefania Saccardi e l’assessore alla Salute del Comune di Firenze Andrea Vannucci, oltre che il direttore generale ISPO professor Amunni e il direttore sanitario professor R. Poli”.