Tornano le “archeonotti” toscane

0
773

Tornano le “arche notti”. Presentata l’edizione numero 14 delle Notti dell’Archeologia  toscane, in programma dal 1 al 31 luglio. Anche quest’anno parteciperanno all’iniziativa, realizzata in collaborazione con la Soprintendenza regionale ai beni archeologici, sia i musei e le raccolte che espongono una collezione, assieme ai parchi e alle aree archeologiche, sia quei musei che, pur non archeologici, intendono valorizzare e promuovere il patrimonio archeologico del proprio territorio, organizzando attività ed esposizioni destinate a diffondere l’interesse per il più lontano passato. Sono 105 secondo la Regione  le strutture coinvolte in tutta la regione, in molti casi con una partecipazione confermata negli anni sin dalla prima edizione; coinvolti 82 Comuni che, con 227 eventi di varie tipologie e per la quasi totalità gratuiti (a pagamento solo degustazioni o spettacoli specifici) rivolti a tutti i tipi di pubblico, portano il loro contributo al tema della conoscenza delle nostre più lontane radici, alla valorizzazione del patrimonio archeologico ed alla sua difesa. Una quantità che in questo caso significa forte presenza sui territori e diventa qualità vissuta. Le centinaia di iniziative – tra aperture speciali e notturne di musei e parchi, esposizioni, escursioni, visite guidate e trekking archeologici, conferenze, mostre, concerti, rappresentazioni teatrali, proiezioni, degustazioni – riservano quest’anno al pubblico dei bambini un considerevole numero di laboratori e attività che creano l’occasione per i piccoli visitatori di  sperimentare direttamente   le tecniche di manipolazione e di pittura della terracotta, di preparare rimedi medicamentosi egizi, o raccontano quali, tra i giochi che i bambini fanno ancora oggi, abbiano un origine molto più antica.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.