Toscana in marcia verso l’Expo

0
534

La Regione chiama a raccolta le imprese in vista della ormai prossima Expo milanese, da cui si attendono risultati importanti sotto il profilo della promozione del territorio. Un momento di condivisione del percorso effettuato e sul modo in cui la Toscana si è preparata all’evento si terrà il 3 dicembre con “Le imprese toscane verso Expo 2015”, iniziativa che si svolgerà, in contemporanea, in sala Pegaso a Palazzo Strozzi Sacrati e nelle sedi delle Camere di commercio del territorio collegate via streaming con la Regione. “Sarà un momento importante – ha spiegato l’assessore Salvadori – di un lungo e articolato percorso volto a coinvolgere tutta la Toscana nella preparazione verso l’Esposizione Universale. La Toscana si presenterà a Milano come ‘sistema’ e porterà all’Expo le sue esperienze più significative e la creatività che contraddistingue i suoi imprenditori, il sistema dell’università e della ricerca, quello del volontariato e del sociale, dando un’immagine a 360 gradi della sua cultura, della sua produzione di eccellenza, delle sue conquiste sociali. Insomma presenteremo ‘La Toscana del buon vivere’ e vogliamo che tutti siano coinvolti e abbiano la possibilità di far vedere ai milioni di visitatori dell’Expo di che cosa è capace la Toscana.”. In sala Pegaso sarà presente l’assessore all’agricoltura e foreste, Gianni Salvadori, e i rappresentanti di Toscana promozione, della Regione e di altri Enti che sono coinvolti nella preparazione di Expo 2015, oltre ad un centinaio di imprenditori e rappresentanti delle associazioni economiche. In particolare l’evento è volto a far conoscere le modalità con cui la Toscana sarà rappresentata a Milano Expo 2015, le iniziative alle quali si sta lavorando, le opportunità e gli strumenti che sono messi disposizione per partecipare. Ad esempio verranno illustrati una serie di itinerari, turistici ma anche d’affari, che serviranno ad attrarre in Toscana una parte dei 22 milioni di visitatori attesi per l’Expo e l’attività di incoming. Sono stati già messi in cantiere 11 itinerari turistici e 8 itinerari business, che toccheranno tutta la Toscana, mentre per quanto riguarda la recettività è già stato formalizzato il raggruppamento di imprese che servirà da unico referente, lavorerà con il coordinamento del Firenze Convention Bureau, e si chiamerà Sharing Tuscany. Sarà illustrato lo spazio che la Toscana avrà a Milano (circa 200 metri quadrati) all’interno del Padiglione Italia, ma anche la possibilità per le imprese di avere spazi per presentare la propria produzione in zone adiacenti al padiglione fieristico.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.