“Via col ferro”, una fonte di vita

0
588

Il ferro è fondamentale per la sopravvivenza degli organismi viventi. Consente infatti il trasporto dell’ossigeno nel sangue e la sua utilizzazione nella respirazione cellulare come fonte di energia. Pochi grammi di questo metallo sono assorbiti all’interno di proteine che hanno dimensioni “nanometriche”. Un invito a compiere un viaggio attraverso un mondo invisibile all’occhio umano arriva dal secondo appuntamento del ciclo degli “Incontri con la città. Leggere il presente per comprendere il futuro”, dal titolo “Via col ferro! ‘Nano’ trasporto e vita”, proposto dall’Università di Firenze, che si terrà domenica 14 dicembre (Aula Magna, piazza San Marco, 4 – ore 10,30). Interverrà Paola Turano (vedi foto), associato di Chimica generale e inorganica dell’ateneo fiorentino, che illustrerà il tipo di lavoro svolto presso il Centro di Ricerca di Risonanze Magnetiche, dove si individua la struttura delle proteine e, attraverso la loro visualizzazione, si cerca di comprenderne il funzionamento.  Insieme al relatore ci sarà Filippo Randelli, ricercatore di Geografia politica ed economica, che coordinerà l’incontro e le domande del pubblico.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.