Vinile Revolution
a Villa Strozzi

0
1044

C’erano una volta i dischi in vinile. Quei buoni, vecchi, padelloni che giravano a 33 e 45 giri (ma pure a 78) regalandoci vibrazioni rock, punk, pop, jazz. Beh, a dire il vero ci sono ancora, e paiono godere ottima salute. Cd e mp3 non sono riusciti a cancellare un supporto fonografico che ha imperversato per mezzo secolo, le presse hanno ricominciato sfornare Lp, singoli ed Ep, e agli aficionado di un tempo si sono aggiunti nuovi adepti. A tutti loro è dedicata la giornata “Vinile Revolution I dischi che ti hanno cambiato la vita” in programma giovedì 5 settembre, dalle 12 alle 20, alla Villa Strozzi. Un percorso attraverso una esposizione di dischi d’epoca, come contenitore in cui si sviluppa una serie di incontri-lampo sulle hit/hot parade della nostra vita.
Ospiti di Vinile Revolution personaggi noti del mondo teatrale, musicale e artistico che racconteranno attraverso i suoni e le immagini delle copertine le loro esperienze musicali: aprono alle ore 14 i musicisti Francesco Magnelli, Gianni Maroccolo e Antonio Aiazzi. Quindi gli attori Anna Meacci e Fabio Canino, gli scrittori Eleonora Bagarotti e Luca Locati Luciani, il dj Stefano Bonamici, Mixo di Radio Capital e la vocalist Francesca Breschi. Ognuno con il proprio bagaglio di ricordi e canzoni. La giornata inizierà con un’esposizione di copertine a cura del giornalista e collezionista Luca Doni. Ottima occasione per (ri)scoprire perle anni ’70 targate Vertigo o Charisma, le sofisticate produzioni 4AD degli ’80 e gloriose esperienze italiane quali Cramps e Divergo. Saranno esposti anche giradischi vintage da parte del gruppo Nuvistorclub. Al tramonto aperitivo con dj-set. Ingresso libero.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.