Pergola, il teatro
torna all’antico

0
842

La Pergola si prepara alla stagione 2013-2014 con un look tutto nuovo, o meglio che riscopre il carattere originario del teatro. La platea indossa infatti adesso un nuovo pavimento tutto in legno. Questo il primo risultato di un complesso intervento di restauro per oltre quattro milioni di euro  condiviso tra la Fondazione Teatro della Pergola, la Direzione Servizi Tecnici del Comune di Firenze e la Soprintendenza per i Beni Architettonici di Firenze.
Il restauro, con la collocazione del legno al posto della vecchia moquette rossa, restituisce alla Sala Grande l’aspetto che aveva fino alla seconda guerra mondiale. Le 400 sedute riposizionate secondo la curva di proscenio migliorano l’aspetto estetico della sala e permettono una più confortevole visione della scena da parte dello spettatore. Trattamenti speciali sono stati applicati al legno, uno spesso tavolato di abete, per preservarlo dagli effetti del calpestio, così da restituirlo all’antico uso migliorando la già ottima acustica della sala con un occhio particolare alla sicurezza nella prevenzione incendi. Il risultato è quello di una maggiore naturalità dell’ambiente, che torna ad assomigliare al rivoluzionario luogo di spettacolo che fu edificato dal Tacca nel Seicento.
Il finanziamento dei lavori è parte integrante dell’Accordo di valorizzazione del giugno 2011 siglato con il Ministero per i Beni culturali per il mantenimento in attività del Teatro, le risorse rese disponibili dal Ministero dello Sviluppo Economico sono quelle già destinate dalla Regione Toscana per la creazione di un sistema di teatri cittadini, di prosa e musica da camera, rispetto ai quali il Teatro della Pergola rappresenta, per tradizione e qualità, l’esempio più significativo.
Intanto procedono gli altri lavori, tra i quali le opere di restauro degli apparati decorativi della Sala Oro comprendenti la pulitura e il restauro delle parti pittoriche, in stucco, delle dorature e della pavimentazione, e il restauro conservativo delle coperture e delle facciate attinenti il Saloncino e la Biblioteca del Teatro. Tutti gli interventi, previsti fino al 2015, saranno realizzati sempre senza interferire con la continuità della programmazione culturale e proseguiranno con la manutenzione straordinaria del tetto, il restauro dell’antica torre scenica, il restauro degli apparati decorativi dell’Atrio Principale e della Sala Colonne, il restauro della facciata principale del teatro.
Taglio del nastro anche per la nuova Libreria dei lettori, che offre una ragionata selezione di libri nei settori della letteratura, della saggistica, della poesia, dello spettacolo, dell’infanzia, della enogastronomia, insieme a una buona scelta di novità, con una particolare attenzione agli editori indipendenti e di qualità (apertura dal martedì al sabato, dalle 11 alle 21, e la domenica, dalle 15 alle 21).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.