Teatro della Pergola, ecco i lavori di riqualificazione

0
100

Un Teatro della Pergola rimesso a nuovo, restituito al suo splendore. Si parla di un investimento di oltre 2,5 milioni di euro per la riqualificazione dello storico edificio dal suo passaggio al Comune di Firenze a oggi. È il bilancio degli interventi che hanno riguardato in 10 anni il palcoscenico, il saloncino Paolo Poli, la scala monumentale e il foyer di Galleria, il laboratorio d’arte, la stanza del Pozzo, la stanza dei Nomi, la stanza del Modellino, l’ex appartamento Spadoni. Obiettivo raggiungere l’adeguamento statico e antisismico della struttura e il miglioramento funzionale in diversi ambienti del teatro.

“Subito dopo il passaggio del Teatro dall’Eti al Comune – ha spiegato l’assessora Meucci – abbiamo avviato una verifica delle condizioni statiche e sismiche dell’intero immobile, dalla quali è emerso che le strutture necessitavano di interventi di miglioramento. Per questo abbiamo dato vita a un grande piano di intervento sui vari ambienti del teatro e oggi possiamo presentare il completamento di questi lavori con grande soddisfazione per i risultati raggiunti. Trattandosi di un bene artistico di notevole pregio e assoluto valore storico, tutti i lavori sono stati realizzati con particolare attenzione a limitare il più possibile l’invasività degli interventi, nel rispetto del valore del teatro”.

Nel dettaglio, per quanto riguarda il palcoscenico, gli interventi strutturali hanno avuto l’obiettivo di migliorare le prestazioni globali della struttura portante a sostegno del fabbricato. Al saloncino Paolo Poli i lavori hanno portato al miglioramento sismico e alla correzione acustica attraverso l’inserimento di 12 catene metalliche, il consolidamento delle strutture di sostegno dei controsoffitti e l’installazione di uno strato fonoassorbente nelle specchiature. Gli interventi alla galleria hanno interessato sia la scala monumentale che il foyer. In particolare, per quanto riguarda la scala è stata rifatta la copertura di collegamento tra il loggione e il bar con relativo lucernario; per il foyer di galleria la ristrutturazione ha riguardato parte della copertura sovrastante, realizzata con la sostituzione dei tavelloni in laterizio con tavolato in legno, e la realizzazione di un collegamento con le pareti in modo da migliorare la risposta alle azioni sismiche.