Viola, prova del fuoco con la Dinamo

0
379

Un 6-0 dal sapore di una disfatta tennistica, quello rimediato dalla Fiorentina sommando gli esiti delle due ultime gare. Due gare che hanno in qualche modo rovesciato la prospettiva, trasformando applausi e incensamenti per una grande annata in una condanna esplicita per tecnico e giocatori. Certo si trattava di due gare fondamentali per la stagione, soprattutto quella contro la Juve; ma al di là delle due sonore sconfitte è stato il modo in cui sono maturate a destare preoccupazione a Firenze. Poca grinta, poca concentrazione e scarsa reattività. E giovedì c’è la prova del nove, quella partita di andata di Europa League contro la Dinamo Kiev in cui la Fiorentina si gioca molto di quanto le rimane dei suoi sogni di gloria. Montella spiega che, in rapporto agli investimenti, quanto è stato fatto finora costituisce già un grande risultato; ma è chiaro che l’uscita dalla Coppa Italia e il grande passo falso in campionato hanno portato i Viola quasi fuori dal calcio che conta, per cui il vero obiettivo a questo punto è proprio l’Europa League. E servirà un’altra mentalità per provare a portare a casa una vittoria.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.