Al museo per i 150 anni di Firenze capitale

0
795

Con la celebrazione del trasferimento di Vittorio Emanuele II, Re d’Italia, da Torino a Firenze, ha preso il via il calendario di appuntamenti previsti in occasione del 150° anniversario di Firenze Capitale. Alcuni di questi vedono protagonisti musei e servizi del Polo Museale Fiorentino, nonché il concessionario, Firenze Musei. Tra gli altri, protagonista sarà anche il Museo Nazionale del Bargello, per il quale il 2015 è un anno speciale perché coincide con il 150° anniversario della sua istituzione. Per l’occasione è previsto un nutrito programma d’iniziative. Si comincia il 20 marzo con l’inaugurazione de “Il Medioevo in viaggio”, la mostra inserita nel programma di esposizioni temporanee “Un anno ad arte” nei musei del Polo. La fondazione del Museo Nazionale del Bargello sarà ricordata il 14 maggio, alle 21, con un concerto della Scuola di Musica di Fiesole. A seguire, dal 20 maggio al 20 giugno, si svolgerà un ciclo di conferenze sull’anniversario del museo fiorentino. Quindi a fine ottobre è previsto un convegno internazionale che avrà per tema la nascita dei musei nazionali in Europa. Anche la Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti contribuirà al 150° anniversario di Firenze Capitale con importanti iniziative. La prima è programmata il 28 marzo e si tratta dell’inaugurazione del percorso tattile per non vedenti denominato “Firenze 1865: nascita di una capitale”, possibile grazie alla donazione del Lions Club Firenze Impruneta San Casciano di audio guide per non vedenti. L’iniziativa celebra anche il metodo Braille di lettura per non vedenti, promossa dai Savoia proprio nel periodo di Firenze Capitale. Quindi il 19 novembre inaugurerà “Firenze Capitale 1865-2015. I doni e le collezioni del Re”. Il 22 ottobre al Museo di Casa Martelli (via Zannetti 8) si terrà una giornata di studi dal titolo “Firenze in salotto. Intrecci culturali dai riti aristocratici del Settecento ai luoghi della sociabilità moderna”. L’iniziativa, che proporrà un quadro d’insieme della realtà fiorentina delineandone la storia in parallelo ai cambiamenti del clima politico, del costume culturale e mondano, si articolerà in numerosi interventi. In perfetto connubio fra parole e musica, concluderà la giornata il concerto Le Charme con un programma che ricreerà le suggestive atmosfere dell’epoca con una rassegna di splendide Mélodies, Songs e Lieder. Il Salone da ballo della Galleria del Costume di Palazzo Pitti ospiterà invece il “Gran Ballo a Palazzo Pitti” dal 28 novembre 2015 a febbraio 2016, una mostra evocativa della grande festa da ballo che si svolse alla Reggia di Pitti il 28 novembre del 1865 per celebrare la nuova capitale del Regno d’Italia, alla presenza di reali, aristocratici, ambasciatori, parlamentari, notabili.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.