Presentate a Palazzo vecchio le iniziative di Trisomia21

0
86

È un 2024 denso di iniziative e di progetti per Trisomia 21 aps, che ha illustrato le proprie attività nella Sala Macconi di Palazzo Vecchio alla presenza del suo presidente Cristiano Bencini e dell’assessore al Welfare Sara Funaro.

“Abbiamo scelto di presentare le attività di Trisomia 21 perché oggi è la Giornata mondiale della Sindrome di Down – ha detto l’assessore Funaro -. L’associazione è un punto di riferimento importante sul nostro territorio. In questi anni ha fatto un lavoro straordinario sulla sensibilizzazione, sui percorsi di accompagnamento e di inclusione e sulle pari opportunità per le nostre ragazze e i nostri ragazzi. Con Trisomia 21 abbiamo collaborato per realizzare tanti progetti: penso, ad esempio, agli appartamenti per l’autonomia, agli inserimenti lavorativi, alle attività per favorire la socialità e lo sport. I risultati di questo lavoro si vedono. Le realtà come Trisomia 21 devono essere sostenute e valorizzate”.

Si comincia dalla Pasqua ormai imminente, come spiega il presidente Bencini: “Grazie alla generosità di Conad, che ci ha fornito gratuitamente 1000 uova, e alla pasticceria Bonci di Montevarchi, che ci ha donato circa 200 Panbriacone, e che vorremmo ringraziare pubblicamente, abbiamo promosso anche per quest’anno una campagna per finanziare le nostre iniziative”. Le uova della campagna di Pasqua possono essere prenotate inviando una mail a ordini@at21.it. “Abbiamo poi abbinato a questa campagna un nuovo oggetto artigianale dipinto a mano dalle ragazze e i ragazzi che lavorano nel nostro laboratorio artistico Piceo – ha spiegato Bencini -, un puzzle fiorito, per accogliere la primavera e mostrare impegno e capacità nelle attività espressive. Il nostro lavoro quotidiano si concentra su percorsi che si inseriscono dentro il progetto di vita personalizzato per ogni bambina, bambino, ragazza, ragazzo, donna e uomo con sindrome di Down e altra disabilità intellettiva assimilabile, che fanno parte dell’associazione”.

In particolare con questa campagna verranno finanziati il Laboratorio artistico PIC EO, dove ogni giorno il gruppo dei nostri artisti crea oggetti artigianali, creativi e solidali; i Percorsi di autonomia, per imparare a muoversi in città, occuparsi delle faccende di casa, fare la spesa, e così via; gli inserimenti lavorativi, dagli incontri di avvio al lavoro, alla formazione, fino all’inclusione in azienda; e varie iniziative per favorire la conoscenza di sé, con attenzione specifica ai temi dell’affettività e della sessualità.