Casa, polizze. Boom di spese obbligate. Al resto le briciole Famiglie senza soldi per l’acquisto di beni e servizi. Consumi di prodotti alimentari in costante calo

0
651

La ripresa è alle porte. Almeno è quanto annunciato da alcuni analisti facendo intendere che si comincia ad intravedere la fine di un lungo e buio tunnel. Ma è difficile parlare di ripresa fino a quando non si assiste a una concreta ripartenza dei consumi, che rivitalizzino l’asfittico mercato interno. Una ripartenza che si annuncia difficile purtroppo, complice anche l’aumento dell’incidenza delle spese obbligate sui consumi e sul potere di acquisto delle famiglie.

Un tema affrontato dal centro studi di Confcommercio, che ha evidenziato come tra il 1992 e il 2012 la parte di consumi che le famiglie destinano a beni e servizi obbligati (inclusi gli affitti imputati, cioè la spesa teorica per l’abitazione attribuita alle famiglie che abitano in case di proprietà) sia costantemente aumentata, salendo dal 32,3% del 1992 al 40,5% del 2012. Nel 2013 la spesa pro capite in valore per le spese obbligate supererà addirittura gli 6.500 euro contro i 2.700 euro che venivano spesi nel 1992. In particolare per la casa la spesa è passata in dieci anni da 1.432 a 3.812 euro a testa, la sanità da 201 a 443 euro, assicurazioni e carburanti da 659 a 1.596 euro.

Spese fisse e incomprimibili il cui incremento mortifica ovviamente l’acquisto ei beni e servizi commercializzabili, come ad esempio gli alimentari, che seguono lo stesso trend al ribasso già tracciato da calzature, mobili e autovetture. Alimentari per cui nel 1992 ogni italiano spendeva di media 1.630 euro all’anno e ora 2.454, ma attenzione perché i numeri ingannano: in realtà in percentuale la somma destinata è scesa dal 19,5 al 15,3%.

E così farsi un regalino antistress diventa sempre più difficile. Meglio risparmiare, che poi arriva la rata da pagare, o magari ci scappa una visita medica irrinunciabile. (Maurizio Abbati)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.