“Pronti a vaccinare i dipendenti in azienda”

0
178

Pronti a collaborare per ridurre al minimo i tempi. Le imprese toscane si rendono disponibili per la somministrazione del vaccino ai propri dipendenti e collaboratori, attraverso il medico competente e dentro i propri spazi aziendali, in locali riservati e resi idonei allo scopo. A proporlo è il presidente di Confindustria Toscana Maurizio Bigazzi, che ha scritto una lettera al presidente della Regione Toscana, in cui ha esplicitato la disponibilità delle imprese toscane di Confindustria: “Vaccinando in azienda dipendenti e collaboratori contribuiremo a velocizzare la messa in sicurezza di tutta la popolazione, rendendo così, non solo un utile servizio alla comunità, ma contribuendo anche a migliorare la competitività economica toscana”. L’iniziativa da intraprendere “naturalmente nelle fasi del piano vaccinale successive a quella attuale” che sta prevedendo la vaccinazione delle categorie più a rischio; sarebbe “una iniziativa realizzabile senza alcun costo per il sistema sanitario”, sottolinea Bigazzi e che, anzi, contribuirebbe ad abbreviare i tempi della campagna vaccinale.