Antella, ripartono i lavori per la sicurezza idraulica

0
77

Perché non capiti un nuovo allagamento. Riprendono il 15 gennaio all’Antella i lavori per potenziare la sicurezza idraulica nel centro abitato. I lavori, avviati con una prima fase nel mese di ottobre, erano stati sospesi a ridosso delle feste per ridurre gli impatti del cantiere in occasione del Natale. Adesso si riparte con l’obiettivo di recuperare i ritardi conseguenti agli imprevisti di natura archeologica e anticipare per quanto possibile il loro completamento. Il cantiere procederà da valle verso monte su piazza Peruzzi, con una logistica pensata per limitare al massimo le ricadute sulle attività commerciali. Nella parte più invasiva, la delimitazione sarà circoscritta alle dimensioni strettamente necessarie all’avanzamento dei lavori, che, nella prossima fase, consisteranno nella posa di un collettore di ampia sezione fino all’intersezione con via Peruzzi. Il nuovo sistema di drenaggio, una volta realizzato il potenziamento, convoglierà fino al torrente Isone le acque meteoriche in arrivo dal versante e dall’autostrada, prevenendo esondazioni e allagamenti che si sono verificati negli ultimi anni nell’area urbana con maggior frequenza dopo la realizzazione della terza corsia A1.

Per l’opera sono stati stanziati 930mila euro, di cui 400mila corrisposti da Autostrade per l’Italia, 160mila dalla Regione Toscana, 91mila dal Comune e il resto dallo stesso gestore del servizio idrico.