Scandicci, primo mattone per la Croce Rossa

0
643

Al via i lavori per la nuova sede della Croce Rossa Italiana di Scandicci. Il cantiere è stato aperto nell’area che Croce Rossa ha acquisito dal Comune a fine 2014. L’edificio avrà pianta quadrata, su tre livelli di 400 metri quadri ciascuno; è progettato per essere efficiente in termini di risparmio energetico e di impiego di fonti di energia rinnovabile; la copertura sarà realizzata in moduli verdi, mentre sul vano scala saranno installati pannelli fotovoltaici. “Abbiamo acquisito l’area nel novembre 2014 e dopo poco più di un anno partono i lavori per la nostra sede, che sarà pronta prima dell’estate – dice il commissario del Comitato di Scandicci della Croce Rossa Italiana, Gianni Pompei – questo è il risultato della nostra determinazione per quella che è una svolta, per la Croce Rossa in primis, e più in generale per tutto il volontariato che si struttura sempre più in città. Siamo davanti a un punto di partenza per riaffermare e rilanciare la nostra attività, la nostra presenza e i nostri servizi all’interno della nuova sede”. In base al progetto la configurazione del complesso sarà il risultato dell’accostamento di due corpi distinti per forma e per colore, uniti tramite il volume del vano scala e dell’ascensore. Il primo corpo di fabbrica è destinato al primo livello alla sala riunioni, quello superiore a camere, spogliatoi e cucina per i volontari del soccorso, il secondo ai volontari medici, a spazi per la beneficienza e per la formazione e agli uffici di gestione; del complesso fa parte anche una grande rampa sovrastata da una pensilina in lamelle frangisole, per eliminare le barriere. All’esterno sotto i pergolati saranno disposti i mezzi di soccorso, le attrezzature e il gazebo della protezione civile.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.