S. Vincenzo a Torri, si lavora alla variante

0
72

Ridurre i flussi di traffico dal centro abitato di San Vincenzo a Torri. E’ l’obiettivo della variante da 1 chilometro e 326 metri di lunghezza i cui lavori sono stati avviati nel dicembre 2018. L’importo complessivo per l’opera è di 7.560.000 euro, a carico della Città metropolitana con un cofinanziamento di 1,5 milioni di euro da parte del Comune di Scandicci, di cui 500mila euro per gli espropri da finanziamento regionale. La ditta appaltatrice è l’impresa edile stradale Fratelli Massai srl di Grosseto; la durata totale dei lavori è fissata in 780 giorni, cioè 60 giorni per la bonifica bellica più 720 giorni per l’esecuzione. Ciò significa che nelle previsioni dovrebbe essere consegnata nella primavera 2021.

Di fatto la variante è il proseguimento della variante di Ginestra Fiorentina già esistente e sarà connessa alla viabilità storica mediante due rotatorie: una prima dell’abitato di San Vincenzo provenendo da Cerbaia e da Roveta, l’altra in corrispondenza dell’inizio della variante di Ginestra. Sul lato dell’abitato di San Vincenzo a Torri, per tutta la lunghezza della nuova strada, è prevista la realizzazione di una pista ciclabile.