Bagno a Ripoli, scuole videosorvegliate

0
677

In questo mese di dicembre, grazie ai lavori affidati dal Comune di Bagno a Ripoli, sarà incrementato il sistema di videosorveglianza urbana sul territorio. Il sistema esistente – costituito da 11 telecamere già installate e funzionanti dal 2009, una delle quali mobile – sarà implementato con ulteriori 2 postazioni fisse e da 2 postazioni mobili/trasportabili. Le postazioni fisse saranno collocate agli ingressi delle scuole primarie Michelet, di via Pulicciano, ad Antella, e Marconi, di via Lilliano e Meoli, a Grassina. Le telecamere saranno collegate attraverso linea Adsl al sistema di registrazione – gestito dalla polizia municipale – che ne permette la visualizzazione in tempo reale e la registrazione delle immagini su supporti informatici. Le postazioni mobili e trasportabili – da installare in zone già individuate dal Comune (aree industriali e urbane) – saranno invece gestite da un sistema locale informatizzato che consentirà la visualizzazione delle immagini da personal computer o su tablet e smart phone in dotazione della struttura comunale. Con gli interventi è previsto inoltre l’aggiornamento del sistema di registrazione e controllo da adeguare alle nuove versioni tecnologicamente più avanzate. L’investimento per l’intera operazione è di 20.000 euro, finanziati con fondi extra del bilancio comunale, ottenuti da risparmi derivati dalle razionalizzazioni e dalle riduzioni di spese del personale avviate in questi primi mesi di mandato amministrativo. “È un primo step per incrementare il sistema di videosorveglianza sul territorio – ha dichiarato il sindaco Francesco Casini -, che in futuro, dopo la Michelet e la Marconi, intendiamo estendere ad altre scuole. Le telecamere hanno una duplice funzione: aumentare la sicurezza e dissuadere da furti o intrusioni”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.