Benvenuti nell’imbuto di via della Scala Auto e bus in coda nell’unica via d’uscita dalla stazione di Santa Maria Novella

0
444

Forse sarebbe più opportuno ribattezzarla via dell’imbuto, considerando che per diverse ore al giorno si trasforma in una trappola per le auto e quindi in una sorta di camera a gas. Via della Scala paga le conseguenze dell’essere rimasta l’unica via d’uscita da piazza della Stazione dopo la chiusura di via Valfonda. Così che le auto in arrivo da via Nazionale o da via Alamanni devono senza alternative attraversare il piazzale antistante alla stazione e poi avventurarsi proprio lungo via della Scala fino a Porta al Prato. La soluzione già sarebbe stata prospettata, cioè ridurre l’attrazione magnetica della stazione, spostando ad esempio i capolinea dei vari bus altrove. Una scelta che potrebbe presentare vari benefici, alleggerendo il traffico, anche se bisognerà pensare a un luogo facilmente raggiungibile per gli utenti del servizio pubblico. Ma forse non basterebbe a risolvere i problemi di via della Scala, dato che il volume delle auto in transito potrebbe non ridursi in maniera decisiva. D’altronde sarebbe un grosso handicap impedire ai mezzi privati la raggiungibilità della stazione di S.M. Novella, che resterà uno snodo centrale almeno fino a quando non entrerà in funzione la nuova stazione dell’alta velocità, capace di ridurre la pressione sulla più vecchia sorella, spostando una parte dei passeggeri in transito.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.