Confesercenti, patto per la Faentina

0
532

Un patto per rilanciare il “treno di Dante”, ovvero la linea ferroviaria che collega Ravenna (meglio Faenza) e Firenze dal 1894 e che ormai sembra essere stata messa in un angolo, superata da collegamenti più moderni ed efficienti. Sono i due presidenti di Confesercenti Firenze e Ravenna, Nico Gronchi e Roberto Manzoni, ad avanzare la proposta di potenziare la linea, e non solo, di pensare a quest’ultima, anche sul modello che ci giunge da altri paesi europei, come uno strumento di crescita e promozione turistica del territorio. Un potenziamento che non vada a discapito dei pendolari e accolga i turisti in modo degno, come conviene a chi visita la Toscana. “La Faentina – dicono i due presidenti – potrebbe essere il primo esempio territoriale di linea turistica e low cost e, come tale, essere inserita nei circuiti turistici e di marketing territoriale, sviluppando collaborazioni con le strutture ricettive, bed and breakfast, agriturismi”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.