Murate, recupero premiato dall’Europa

0
778

Recupero urbano, Firenze c’è, con un caso di eccellenza che aspetta di essere preso ad esempio ed essere replicato. Il progetto di risanamento dell’ex carcere Le Murate realizzato dal Comune di Firenze e cofinanziato dalla Regione nell’ambito del Piano urbano di sviluppo sostenibile, è stato selezionato  come uno dei migliori progetti urbani innovativi in Europa.

Il progetto è stato presentato dalla Commissione europea come una delle best practice, presenti alla mostra “100EUrban solutions”, dal Commissario UE per la Politica regionale Johannes Hahn. La mostra illustra alcuni progetti innovativi e buone pratiche urbane da diffondere a livello europeo. Per l’Italia i progetti selezionati sono due: oltre a quello dell’ex carcere di Firenze, è stato selezionato anche un progetto della Regione Puglia.

Il risanamento del complesso delle Murate ha avuto una lunga gestazione e ha potuto usufruire solo in una fase successiva dl una parte di finanziamento Ue. Grazie ad esso è stata recuperata un’area storicamente esclusa dal tessuto urbano e sociale del quartiere Santa Croce, riportando l’edilizia residenziale pubblica nel centro cittadino, prevedendo nel contempo nuovi spazi pubblici e vie pedonali di accesso, un incubatore di imprese innovative, un centro per le arti, laboratori e un’area commerciale.

Per un progetto portato a termine ce ne sono altri in attesa da tempo. Ad esempio quello della ex Manifattura Tabacchi o quello dell’ex Meccanotessile, solo per citare due spazi di grandi dimensioni che attendono un recupero ormai da anni. Senza contare Sant’Orsola, che ha caratteristiche in qualche modo più simili alle Murate e dove le nuove funzioni erano già state programmate, prima dello stop per mancanza di risorse economiche.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.