IdV Toscana, al via i congressi provinciali

0
453

 L’Italia dei Valori riparte dai territori. Si svolgeranno il prossimo fine settimana in tutti i capoluoghi i congressi provinciali della Toscana, attraverso i quali si arriverà all’elezione dei nuovi coordinatori e le squadre che saranno chiamate a farsi interpreti del nuovo corso politico intrapreso dal partito. Una strada che non potrà prescindere dal rispetto di alcuni punti cardine che hanno contraddistinto da sempre l’Idv, come la giustizia, l’equità e la tutela dei diritti del cittadino, ma dovrà guardare anche a quelle che sono le esigenze di un Paese che ha la necessità di profonde riforme che  consentano un rilancio economico.

“E’ mio auspicio – augura il Segretario Regionale Giovanni Fittante – per dare l’immagine di coesione e dimostrare di saper superare le legittime diversità, che in tutte le varie realtà territoriali si possa arrivare ad una soluzione unitaria, che permetta di rafforzare il Partito e la collaborazione tra tutti, iniziando dal rapporto tra i dirigenti e gli iscritti, che devono sentirsi rappresentati e parte integrante di un programma”.

Nello specifico sono contento di sottolineare che a Firenze sarà presentata un’unica Mozione Congressuale che vedrà come protagoniste tre donne per le cariche più importanti, ovvero quella di Segretario,  quella di responsabile dei Giovani e, appunto, quella di responsabile delle donne.

“Invito tutti a riflettere – prosegue Fittante – sul fatto che è in atto un forte cambiamento all’interno del nostro Partito, iniziato con una nuova stagione caratterizzata prima dal Congresso nazionale e poi dai Congressi regionali. Questi Congressi provinciali rappresentano oggi un importante occasione per dare, al nostro interno e soprattutto all’esterno, un forte segnale di cambiamento e spirito di iniziativa. Personalmente ritengo che il limite massimo dei due mandati per la stessa carica, sia essa di partito che nelle Istituzioni, sia un elemento di qualità politica da rispettare e da incentivare. Allo stesso tempo mi auguro che eventuali Segretari uscenti continueranno a portare all’interno del nostro partito il loro importante contributo di esperienza, professionalità e passione politica”.

“Siamo e rimarremo una forma riformatrice all’interno del centrosinistra.  La nuova Italia dei Valori – conclude Fittante – vuole essere protagonista con idee e contenuti  nel nuovo centrosinistra che si dovrà ricostruire sia a livello nazionale che nelle varie realtà territoriali dopo l’esperienza fallimentare delle larghe intese che ci auguriamo arrivi a termine quanto prima”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.