L’ospedale di Careggi ha
un nuovo polo oncologico Inaugurazione con il governatore Rossi
Venti milioni il costo complessivo

0
511

L’ospedale di Careggi ha un nuovo polo oncologico. “Un passo avanti significativo verso la conclusione del nuovo Careggi, uno dei più grandi ospedali d’Italia di livello europeo. Con questo nuovo polo oncologico integriamo competenze e specializzazioni diverse, prendiamo in carico i pazienti e li accompagniamo lungo l’intero percorso di cura, disponendo delle migliori tecnologie esistenti e semplificando notevolmente il loro accesso alla cura”. Il presidente Enrico Rossi ha inaugurato la nuova piastra diagnostico terapeutica di Careggi, che costituisce il cuore tecnologico del nascente polo oncologico che sarà progressivamente attivato nel corso del 2013.  Con Rossi, erano presenti all’inaugurazione l’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni, il direttore generale di Careggi Valtere Giovannini, il rettore dell’Università di Firenze Alberto Tesi, medici e personale di Careggi. “Grazie a questo intervento –  ha proseguito Rossi – Firenze e la Toscana dispongono oggi di una struttura ospedaliera che ha pochissimi riscontri in Europa e negli stessi Stati Uniti.  Direi 20 milioni ben spesi per mettere a disposizione dei pazienti le migliori tecnologie e le migliori cure per la loro salute.  La sanità pubblica deve garantire le migliori cure a tutti al massimo livello, e noi a Careggi ci stiamo riuscendo. E di questo sono contento e orgoglioso”.

“Il nuovo polo oncologico di Careggi – ha detto l’assessore Luigi Marroni – è una struttura che ci permette di essere all’avanguardia oggi e anche negli anni futuri per la diagnostica e la chirurgia dei tumori. Tecnologie di altissimo livello che permetteranno a professionisti di altissimo livello di operare nelle migliori condizioni.  Questa struttura è il simbolo del fatto che, pur in momenti complessi come quello che stiamo attraversando, la sanità toscana continua a progettare, produrre, innovare, inaugurare. Questo intervento è stato realizzato in due anni”.

“Questo progetto rende il nostro ospedale unico a livello nazionale – ha sottolineato Valtere Giovannini – Con questo nuovo edificio a completamento dell’offerta terapeutica in ambito oncologico,  Careggi completa la sua dotazione tecnologica, mettendo a disposizione dei pazienti le più moderne attrezzature chirurgiche integrate con le più innovative tecnologie radianti”.

Alla fine, il presidente Rossi ha ringraziato l’assessore Marroni, “per l’impegno con cui ha gestito la sanità toscana in questo anno così difficile”. “Tutto questo – ha sottolineato  Rossi – avviene con i conti sotto controllo. È’ notizia di oggi che i bilanci della sanità sono in pareggio in tutte le aziende della Toscana”.

La nuova struttura è destinata a unificare le varie attività destinate alla lotta ai tumori, attualmente sparse in varie aree dell’ospedale. Il valore complessivo della piastra diagnostico-terapeutica del polo oncologico, finanziato interamente con fondi regionali, e’ di oltre 19 milioni di euro.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.