Pronto badante, 347 chiamate in 5 giorni

0
473

Dopo i primi 5 giorni dall’entrata in funzione al numero verde di “Pronto Badante” sono già arrivate 347 chiamate, 79 i percorsi complessivi attivati tra i quali 6 con erogazione di voucher. “I primi numeri – spiega la vicepresidente Stefania Saccardi – dimostrano la necessità di un servizio come questo. Analizzando le richieste pervenute al numero verde si capisce come ci sia l’esigenza di rispondere a un bisogno immediato e urgente, ma anche quella di uno strumento che aiuti ad orientarsi, a capire cosa fare e a chi rivolgersi”. Un dato da sottolineare in questa primissima fase è che molte chiamate riguardano casi di Alzheimer, in pazienti non eccessivamente anziani, spesso con situazioni abbastanza pesanti a livello familiare. Sono inoltre stati attivati 6 percorsi in assenza di almeno uno dei requisiti previsti per casi piuttosto complessi e critici. Il servizio, partito in via sperimentale il 16 marzo scorso in 43 Comuni dell’area fiorentina ed empolese, è stato creato per garantire un sostegno immediato alle persone anziane e alle rispettive famiglie nel momento in cui, per la prima volta, si manifesta una situazione di fragilità.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.