San Lorenzo, ok del Tar
allo spostamento dei banchi

0
639

San Lorenzo, sentenza sui banchi del mercato. Primo via libera del Tar della Toscana allo spostamento dei banchi del mercato turistico di San Lorenzo. Il Tribunale amministrativo ha respinto il primo degli undici ricorsi presentati dagli ambulanti, riconoscendo la legittimità degli atti adottati dal Comune, come spiega la stessa amministrazione di Palazzo Vecchio.
“Siamo molto soddisfatti di questo primo risultato – sottolinea l’assessore allo Sviluppo economico Sara Biagiotti – ed aspettiamo fiduciosi la conclusione del complesso iter giudiziario, che dovrebbe terminare a dicembre, data a cui è stata rinviata la trattazione degli ultimi ricorsi. Confidiamo che sul progetto di riqualificazione dell’area di San Lorenzo, di particolare importanza per la nostra città, si possa trovare la più ampia condivisione con tutti i soggetti coinvolti”.
La sentenza precisa che “le scelte di pianificazione e programmazione dell’amministrazione comunale, anche per quanto riguarda la disciplina del commercio, rientrano nell’ambito della discrezionalità propria dell’amministrazione competente”; inoltre si aggiunge che “rientra nella discrezionalità dell’amministrazione dove collocare le attività di commercio contemperando gli interessi pubblici e privati”. Infine la sentenza cita la posizione della soprintendenza, che aveva salutato favorevolmente la decisione del Comune “in quanto garantiva la piena funzionalità e il pubblico godimento dell’area” di San Lorenzo.
Il progetto dell’amministrazione comunale, presentato nel dicembre 2011, prevede lo spostamento degli 84 banchi compresi nell’area fra piazza San Lorenzo, Canto dei Nelli e piazza Madonna degli Aldobrandini, per tutelare la piazza e la basilica e per consentire il transito di una nuova linea Ataf da piazza San Marco alla Stazione. L’intenzione dell’amministrazione è di far restare gli ambulanti nell’area mercatale, concentrandoli in piazza del Mercato Centrale; erano state comunque individuate anche due collocazioni alternative, in piazza Annigoni e piazza Piave.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.