Sant’Orsola, fumata nera. Offerte inammissibili Scartate entrambe le proposte arrivate. E l’attesa per la rinascita dell’ex convento continua

0
547

Ancora un nulla di fatto. Il fantasma di Sant’Orsola resta in attesa di essere riportato a nuova vita. Arriva una fumata nera dalla seduta pubblica per l’apertura delle offerte presentate per l’affidamento in concessione dell’ex convento. L’amministrazione provinciale spiega che, a seguito dell’apertura dei plichi presentati dai concorrenti e della verifica dei requisiti per l’ammissione alla gara dei partecipanti, nessuna delle due offerte presentate nei termini è risultata ammissibile. Insomma, di due nessuna. Una speranza che torna ad infrangersi. “Questa procedura è da considerarsi chiusa, ma di sicuro il bando per Sant’Orsola verrà reiterato”, dice il presidente della Provincia Andrea Barducci. “Presto faremo un nuovo avviso per la concessione di valorizzazione dell’ex convento”. Presto. Non è certo un giorno in più che fa la differenza, visto che Sant’Orsola attende ormai da così tanto tempo da aver perduto il conto. Ma presto è quello che vuole l’intero quartiere, perché quello che ora è un simbolo del degrado potrebbe essere la sola soluzione per avere a disposizione quegli spazi di aggregazione e quei servizi di cui San Lorenzo è privo. (Ma.Ab.)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.