Passionale, vendicativa: ecco la “Medea” di Lavia

0
690

Una donna forte, capace di passioni straordinarie, fedele al proprio uomo e vendicativa, al punto di distruggere tutto quanto per fagli pagare il prezzo del tradimento. E’ Medea, il personaggio creato da Euripide che mantiene inalterata una sua modernità e protagonista ora al Teatro Studio Mila Pieralli di Scandicci di un lavoro teatrale portato in scena dalla sapiente regia di Gabriele Lavia, da martedì 1 a domenica 6 marzo. Un lavoro, prodotto dalla Fondazione Teatro della Toscana con il Teatro Stabile di Napoli, che scava nell’animo umano e nei grandi interrogativi della vita: Federica Di Martino è Medea, Daniele Pecci è Giasone. Una Medea della diversità e dell’istinto attraversati da folgoranti visioni tragiche, sullo sfondo di una rilettura dove a emergere è la modernità della potenza passionale e devastatrice della protagonista. “È un testo sconvolgente”, afferma Lavia, “di una bellezza e di una contemporaneità commoventi”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.