Villa Costanza, tutti in posa per l’inaugurazione

0
288

Taglio del nastro ufficiale con ministri e sindaci per il parcheggio scambiatore di Villa Costanza, che dovrà consentire la sosta direttamente dall’autostrada per utilizzare la tramvia e raggiungere Scandicci e Firenze. Tra i presenti anche Graziano Delrio, ministro delle Infrastrutture e Trasporti, e il viceministro delle Infrastrutture e trasporti Riccardo Nencini. L’opera è stata realizzata da Autostrade per l’Italia in 12 mesi dalla disponibilità delle aree e con un investimento di oltre 16 milioni di euro.Il parcheggio è suddiviso in due aree: una riservata agli automobilisti che arrivano direttamente dall’autostrada e l’altra destinata alla viabilità comunale di Scandicci. Entrambe consentono l’accesso pedonale alla tramvia. La zona parcheggio autostradale conta 25 posti per i pullman e 495 per le auto, di cui 10 riservati ai disabili. Nel parcheggio comunale possono sostare 160 automobili, con 7 posti riservati ai disabili. L’intera area è stata progettata con soluzioni mirate al migliore inserimento nel contesto urbano e con l’installazione di pannelli acustici per limitare il disturbo alle abitazioni limitrofe. La disponibilità dei posti viene segnalata attraverso pannelli luminosi installati sulla carreggiata autostradale. E’ previsto un tempo di sosta gratuita di 15 minuti per consentire la ricerca di parcheggio e le tariffe prevedono una modulazione oraria, da un minimo di 30 minuti fino ad un massimo di 24 ore. Sono anche possibili abbonamenti settimanali, mensili e annuali, sia per le auto che per i bus.

“Il parcheggio scambiatore è una porta della nostra città verso l’Europa”, ha detto il sindaco Sandro Fallani, “attorno alla quale troverà sede un’area commerciale di livello nazionale inserita in un’offerta cittadina già importante, attorno alla quale completeremo il centro della nostra città con opportunità di formazione, campus per studenti di tutto il mondo, commercio, residenza, ricettività e un grande parco urbano di 14 ettari”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.