Confindustria, Messeri designato presidente

0
599

La Giunta di Confindustria Firenze ha designato Massimo Messeri (presidente Nuovo Pignone) come candidato alla presidenza dell’Associazione fiorentina. L’elezione del presidente avverrà nell’assemblea generale dell’Associazione. Nato a Firenze il 22 febbraio 1949, Massimo Messeri si laurea in Ingegneria nel 1975 presso l’Università di Firenze. Prima della laurea, lavora per circa due anni alla Rai. Nel 1975 Massimo Messeri inizia la sua carriera al Nuovo Pignone, occupandosi di progettazione di macchine. Negli anni successivi ricopre vari ruoli all’interno della funzione Quality, prima di passare all’area commerciale e trasferirsi a Milano. Quando l’azienda Nuovo Pignone diviene parte di General Electric nel 1994, Massimo Messeri torna a Firenze per occuparsi dello sviluppo della neonata divisione Service. Messeri ha continuato a gestire l’espansione del business service fino al 2011, contribuendo fortemente alla sua crescita, da 100 milioni a 2,7 miliardi di euro. Da marzo 2011 è presidente di Nuovo Pignone Spa/Srl. Nuovo Pignone conta in Italia ad oggi 5300 dipendenti distribuiti su cinque stabilimenti (Firenze, Bari, Massa, Talamona – Sondrio, Vibo Valentia). L’azienda rappresenta un centro di eccellenza mondiale nell’industria del petrolio e del gas per lo sviluppo e la produzione di compressori, turbine e pompe ed è la principale azienda del gruppo GE Oil & Gas. Dal 2013, Massimo Messeri è anche vice presidente di GE Italia Holding.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.